Nell’ambito di un rapporto di sostanziale correttezza nei confronti del consumatore, Agenzia Uno srl La invita a consultare con attenzione il presente avviso, il quale ha l’obbiettivo di metterla a conoscenza dei Suoi diritti e degli strumenti di tutela a Sua disposizione. Il presente documento è sviluppato in conformità alla disciplina attualmente in vigore, ed in particolare, dal provvedimento di Banca d’Italia del 9 Febbraio 2011.

Premesse

In relazione ai suoi diritti e agli strumenti di tutela la invitiamo a

1)  accertarsi che il soggetto cui lei si sta rivolgendo sia legalmente autorizzato all’esercizio dell’attività verificando la sussistenza del previsto titolo abilitativo;

2)  chiedere evidenza dei requisiti in base ai quali opera il soggetto a cui si rivolger per l’attività richiesta. La società Agenzia Uno srl (Mediatore Creditizio) debitamente abilitata all’esercizio dell’attività ai sensi di legge, veicola e propone direttamente o per il tramite della propria “rete di collaboratori” i seguenti prodotti in convenzione attraverso enti creditizi:

– mutui ipotecari (per acquisto casa, ristrutturazione, surroga ecc.. a titolo esemplificativo)

– prodotti di credito personale e al consumo (prestiti personali, carte revolving, cessioni del quinto dello stipendio, ecc.. a titolo esemplificativo)

– prodotti corporate (leasing, finanziamenti aziendali ecc.. a titolo esemplificativo)

Dettagliate informazioni sulle caratteristiche, sulle condizioni economiche e sulle principali clausole contrattuali delle operazioni sopra indicate sono riportate in parte nelle informazioni da noi proposte in questo fascicolo e in parte nella documentazione predisposta dall’ente erogante al quale deciderà di appoggiarsi per ottenere il finanziamento di cui necessita.

Ricordiamo che la documentazione inerente la sua scelta è a disposizione su richiesta presso i nostri uffici,

Informazioni sull’attività di mediazione creditizia

– E’ mediatore creditizio (altrimenti denominato intermediario del credito) colui che professionalmente, anche se non a titolo esclusivo, ovvero abitualmente mette i relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari determinati con la potenziale clientela al fine della concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma.

I mediatori creditizi svolgono la loro attività senza essere legati ad alcuna delle parti da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza. Ad essi è vietato concludere contratti nonché effettuare, per conto di finanziatori, l’erogazione di finanziamenti sotto qualsiasi forma di pagamento o di incasso di denaro contante, di altri mezzi di pagamento o di titoli di credito.

– Il mediatore creditizio in quanto tale non è responsabile degli inadempimenti finanziari o della eventuale mancata concessione e/o erogazione dei finanziamenti richiesti dalla clientela. allo stesso modo il mediatore creditizio non è responsabile nei confronti della banca o di altri intermediari finanziari per gli eventuali inadempimenti della clientela.

– Il mediatore creditizio deve essere nell’elenco tenuto presso l’Organismo ai sensi del Dlgs 141/2010

Principali diritti della clientela
I diritti

1 – Di avere a disposizione e di asportare , dai locali del mediatore creditizio aperti al pubblico, copia di questo avviso.

2 – Di avere a disposizione e di asportare, dai locali del mediatore creditizio aperti al pubblico, copia del Foglio Informativo.

3 – Di ricevere dal mediatore creditizio, nel caso in cui questo raccolga le richieste di finanziamento firmate dai clienti per il successivo inoltro all’ente erogante, prima della sottoscrizione del contratto di finanziamento e rilasciando apposita dichiarazione di avvenuta consegna, copia dell’avviso denominato “Principali norme di Trasparenza” e il foglio Informativo relativo all’operazione di finanziamento offerta dai finanziatori oltre ad ogni altro documento previsto a norma di legge. Di ottenere, senza termini e condizioni e previa espressa richiesta, una copia completa del testo del mandato di mediazione creditizia. La consegna della copia del mandato non impegna le parti alla stipula dello stesso.

4 -Di ottenere, gratuitamente, su richiesta, oltre alle informazioni precontrattuali precedentemente elencate, una copia del testo contrattuale del finanziamento idoneo per la stipula. Infatti il diritto del cliente all’informativa precontrattuale si estende, con le stesse modalità, anche al contratto di finanziamento idoneo per la stipula con finanziatori, qualora il mediatore creditizio effettui la raccolta delle richieste di finanziamento firmate dalla clientela per il successivo inoltro all’ente erogante. Questo diritto non sussiste se il finanziatore, al momento della richiesta ha già comunicato al consumatore la propria intenzione di rifiutare la domanda di credito.

5 – Di ottenere, a proprie spese e previa espressa richiesta, o su richiesta di chi gli succeda a qualsiasi titolo, non oltre novanta giorni, copia della documentazione inerente a operazioni da lui poste in essere negli ultimi 10 anni. L’ottenimento della predetta documentazione può avvenire esclusivamente mediante apposita richiesta all’ente erogante (unico soggetto in grado di fornirla) secondo le modalità precisate nella documentazione fornita al cliente.

6 – Di recedere, senza alcuna penalità, dall’eventuale mandato di mediazione creditizia, entro e non oltre 14 (quattordici) giorni lavorativi dalla data di sottoscrizione dello stesso, dandone comunicazione scritta al mediatore creditizio con lettera raccomandata R/R presso il domicilio;

7 – Di adire, in caso di controversie aventi ad oggetto il contratto di mediazione creditizia o questioni allo stesso connesse, il Foro di Brindisi salvo il caso in cui il richiedente sia un consumatore, nel qual caso il Foro territoriale competente sarà quello del luogo di residenza o di domicilio del cliente se ubicati nel territorio dello Stato. Il cliente può rivolgersi all’Arbitrato Bancario Finanziario (ABF) e può ottenere copia della corrispondente guida dal mediatore

Strumenti di tutela

1. L’ obbligo della forma scritta dell’eventuale mandato di mediazione creditizia.

2. L’obbligo della forma scritta del contratto di finanziamento da parte dell’ente finanziatore.

3. La nullità delle clausole contrattuali di rinvio agli usi per la determinazione del compenso di mediazione e di ogni altra condizione economica relativa alle operazioni e ai servizi offerti.

4. L’obbligo, in caso di offerta svolta in luogo diverso dal domicilio o dalla sede o da altro locale aperto al pubblico del mediatore, di consegnare al cliente copia di questo avviso e del Foglio Informativo relativo al servizio offerto, prima della conclusione del contratto di mediazione.

Procedure in caso di controversie

Agenzia Uno srl opera mediante l’ausilio di personale qualificato che svolgono le proprie funzioni con la massima diligenza, serietà e professionalità. Qualora, tuttavia, dovesse insorgere una controversia o un qualsiasi motivo di contesa, il cliente potrà rivolgersi esclusivamente ai nostri uffici in Viale Commenda 128, 72100 Brindisi.

Naturalmente l’inoltro del reclamo non priva il cliente della facoltà di adire, in caso di controversie aventi ad oggetto il contratto di mediazione creditizia o questioni allo stesso connesse, il Foro di Brindisi salvo il caso in cui il richiedente sia un consumatore, nel qual caso il Foro territoriale competente sarò quello del luogo di residenza o di domicilio del cliente se ubicati nel territorio dello Stato.

Informazioni europee di base sul credito ai consumatori

Gli obblighi relativi all’informativa precontrattuale vengono soddisfatti attraverso la consegna di un nuovo documento, denominato “SECCI” (acronimo di Standard European Consumer Credit Information- Informazioni europee di base sul Credito al Consumo) che contiene le condizioni economiche personalizzate relative allo specifico prodotto offerto al consumatore.

Nel caso di conclusione di contratto di credito il Modulo SECCI ne costituisce il frontespizio, sostituendo così i documenti previsti dall’attuale disciplina (foglio informativo, documento sui principali diritti del sintesi).

Tale documento dovrà essere consegnato al consumatore PRIMA che questi sia vincolato da un contratto di credito o da una proposta irrevocabile e dovrà indicare, altresì, a quale titolo opera l’intermediario, i limiti entro i quali può operare, ed in particolare la specifica se sia legato a rapporti contrattuali con più finanziatori.

Agenzia Uno srl
Viale Commenda, 138 – 72100 Brindisi
C.C.I.A.A. Brindisi n. BR 129383 Capitale Sociale: € 120.000,00 i.v.  Iscritta nell’elenco dei Mediatori del Credito tenuto presso l’Organismo di cui all’art. 128-undecies D. Lgs. 141/2010 al numero M48.